Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Impronta digitale Cerec

Articolo a cura del dr. Massimo Natale

Che meraviglia il progresso. La medicina ne sta usufruendo a larghe mani, e di conseguenza i pazienti.

Prima c’era l’impronta: una massa più o meno viscida e nauseabonda da inserire nel cavo orale per rilevare il calco dell’arcata dentaria. Era (ed è!) indispensabile per la costruzione di una corona, di un ponte, di una protesi mobile o di una protesi a supporto implantare. Ma altresì, per la progettazione di un apparecchio ortodontico o di un bite. Si tratta di pochi minuti, che possono essere veramente fastidiosi. Ne sortisce uno stampo da inviare al laboratorio, che procede con una sequenza di procedure: sviluppo dell’impronta col gesso, costruzione del manufatto, cottura etc.

Gli ultimi anni sono stati veramente rivoluzionari.

Nel Centro odontoiatrico dr. Massimo Natale, abbiamo pescato a piene mani nella meraviglia del progresso, non facendoci mancare nulla ma proprio nulla.

Così, nel 2011 abbiamo inserito l’incredibile sistema di scansione digitale CEREC – Sirona, e nel 2015 il Trios – 3Shape

CEREC

Da qualche tempo, esiste un nuovo sistema di “ripresa digitale”, definito CAD-CAM.

L'espressione CAD/CAM si riferisce all'impiego congiunto e integrato di sistemi software per la progettazione assistita da computer (Computer-Aided Design, CAD) e fabbricazione assistita dal computer (Computer-Aided Manufacturing, CAM).

In sostanza, l’oggetto da sottoporre a impronta (un moncone naturale per es.) viene rilevato con un lettore scanner digitale (blu-cam). L’immagine super-nitida così ottenuta, viene elaborata da un apposito software dedicato. La progettazione dell’elemento dentario viene realizzata direttamente dal dentista, in presenza del paziente, dunque osservandone morfologia coronale, escursioni funzionali, colore etc. A quel punto, una volta progettato virtualmente, l’elemento protesico viene fresato da un blocchetto di ceramica grezza in disilicato di litio. Quindi, provato, colorato, e cristallizzato in forno a circa 900 gradi. E infine incollato sul moncone del paziente.

Il sistema Cerec ha cambiato il nostro modo di lavorare: niente più impronta, niente provvisorio, niente attese per l’elemento definitivo in ceramica che viene stampato in 3D direttamente in studio, con risultati clinici ed estetici eccezionali.

Si guardi l’apposita galleria nei casi clinici.

Prenota un appuntamento

0941 912820

Scrivici una e-mail

info@dottormassimonatale.it

Vieni a Trovarci

Via Consolare Antica, 562/A - Capo d'Orlando (ME)

Conformità

Il sottoscritto Dott. Massimo Natale, dichiara, sotto la propria responsabilità, che il messaggio informativo contenuto nel presente sito è diramato nel pieno rispetto delle linee guida inerenti l'applicazione degli artt. 55, 56 e 57 del Codice di Deontologia Medica

Disclaimer

Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito o forniti via e-mail vanno presi come meri suggerimenti di comportamento e in nessun modo possono sostituire la visita e la diagnosi effettuate presso uno studio dentistico professionale

Orari di Ricevimento

Se hai bisogno di una visita specialistica, puoi contattarci:

Dal Lunedì al Venerdì

dalle ore 09.00 alle ore 19.00