Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

ORTODONZIA

FAQ – Ortodonzia

a cura del dr. Massimo Natale

Abbiamo deciso di raccogliere in questo spazio alcune domande che nel corso degli anni sono sembrate ricorrenti. Ne aggiungiamo altre, che a nostro avviso possono essere rappresentative di effettivi dubbi che potrebbero insorgere nel paziente.

Che differenza c’è tra apparecchio fisso e mobile?

Una differenza sostanziale. L’apparecchio mobile interviene sull’apparato scheletrico e muscolare, e in genere si inserisce durante la crescita, per compensare anomalie scheletriche (seconde classi, terze classi, morsi inversi etc.) e funzionali (deglutizione atipica etc.). L’apparecchio fisso consente il solo spostamento dei denti, dunque si inserisce in genere dopo la permuta completa (attorno ai 12 anni di vita). Nei pazienti con malocclusione importante, la procedura ideale prevede una prima fase di trattamento funzionale, con apparecchi mobili ad effetto scheletrico e muscolare, e una seconda fase, a permuta definitiva avvenuta, con apparecchi fissi per allineare perfettamente i denti.

Quando iniziare il trattamento ortodontico?

In presenza di malocclusioni, in genere è bene iniziare attorno agli 8-9 anni di vita, con apparecchi intercettivi funzionali. Per casi estremi, è possibile iniziare anche prima attorno ai 5 anni di vita.

Un adulto può effettuare un trattamento ortodontico?

Assolutamente si. Naturalmente, nell’adulto non è più possibile correggere eventuali anomalie scheletriche, tuttavia è possibile ottenere un buon allineamento e livellamento occlusale, e importanti miglioramenti estetici.

L’apparecchio fisso può cariare i denti?

Può accadere. E’ fondamentale un’ottima igiene domiciliare. L’ortodontista, durante i controlli periodici, è in grado di verificare il livello di igiene dentale del paziente, motivandolo e istruendolo, per ridurre al minimo il rischio di carie o decalcificazioni.

Come si effettua una diagnosi ortodontica?

Con una visita accurata, delle impronte, delle foto, e una serie di radiografie, la panoramica dentaria e la tele cranio, ossia una radiografia di profilo che consente di misurare tramite un tracciato cefalometrico, l’effettiva crescita delle ossa mascellari e il loro reciproco rapporto. Al termine di questo protocollo, è possibile stilare una diagnosi e proporre un piano terapeutico efficace.

Gli apparecchi fissi sono tutti uguali?

Assolutamente no. Sono apparentemente simili, in quanto costituiti da un attacco in metallo (bracket) che si attacca al dente, e da una serie di fili, ma cambiano nella filosofia. L’apparecchio fisso DAMON da questo punto di vista si presenta all’avanguardia, per l’efficacia dei risultati e il rispetto dei tessuti (molli e duri).

L’apparecchio invisibile è “per tutti”?

Assolutamente no. Purtroppo, come per tutte le novità estetiche e particolarmente apprezzate dai pazienti, si sta effettuando un vero abuso della tecnica invisibile. L’Invisalign e similari, è indicato nei pazienti con diastemi (spazi interdentali) o con affollamenti lievi e leggere malocclusioni. Praticamente, una piccola percentuale dei pazienti, che nella maggior parte dei casi presentano patologie occlusali e denti particolarmente affollati. Come per tutti le cose, esiste una indicazione ben precisa, che deve essere assolutamente rispettata.

Alcuni apparecchi migliorano la respirazione?

Si. Per es. il REP, ossia l’espansore rapido del palato. Quando sia presente un morso incrociato trasversale, in genere associato a respirazione orale, l’allargamento del palato consente un miglior agio alle vie respiratorie nasali, con un evidente miglioramento della respirazione del bambino (riduzione delle apnee, riduzione dell’atto del russare etc.).

Prenota un appuntamento

0941 912820

Scrivici una e-mail

info@dottormassimonatale.it

Vieni a Trovarci

Via Consolare Antica, 562/A - Capo d'Orlando (ME)

Conformità

Il sottoscritto Dott. Massimo Natale, dichiara, sotto la propria responsabilità, che il messaggio informativo contenuto nel presente sito è diramato nel pieno rispetto delle linee guida inerenti l'applicazione degli artt. 55, 56 e 57 del Codice di Deontologia Medica

Disclaimer

Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito o forniti via e-mail vanno presi come meri suggerimenti di comportamento e in nessun modo possono sostituire la visita e la diagnosi effettuate presso uno studio dentistico professionale

Orari di Ricevimento

Se hai bisogno di una visita specialistica, puoi contattarci:

Dal Lunedì al Venerdì

dalle ore 09.00 alle ore 19.00