Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

CONSERVATIVA

FAQ – Conservativa

a cura del dr. Massimo Natale

Abbiamo deciso di raccogliere in questo spazio alcune domande che nel corso degli anni sono sembrate ricorrenti. Ne aggiungiamo altre, che a nostro avviso possono essere rappresentative di effettivi dubbi che potrebbero insorgere nel paziente.

Cos’è la carie?

La carie è un processo distruttivo delle strutture mineralizzate del dente, causato da fattori batterici: la presenza di placca, un’alimentazione non corretta e un’igiene poco accurata, possono favorire l’insorgenza della carie. Un ulteriore elemento favorevole alla comparsa di carie è la malposizione dentaria e l’affollamento dei denti.

Perché il dente cariato fa male?

Quando la lesione è iniziale, e interessa soltanto lo smalto del dente (e non ancora, o superficialmente, la dentina) il dente cariato è asintomatico. Quando la carie invade la dentina, inizia ad apparire la sintomatologia, rappresentata da sensibilità al freddo e al caldo, dolenzia ai cibi zuccherati e acidi, e fastidio alla masticazione. Il mal di denti si verifica in uno stadio avanzato, quando i batteri invadono la polpa dentaria, ossia il fascio vascolo-nervoso racchiuso nella parte centrale e vitale del dente.

E’ meglio devitalizzare il dente cariato?

Se la carie è prese in tempo, ossia quando è asintomatica, dunque non percepita dal paziente, ma scoperta dal dentista durante la visita, quasi mai è necessaria la devitalizzazione. Quando è il paziente a recarsi dal dentista, in quanto avverte una cavità e una certa sintomatologia, esiste la fattiva possibilità che il dente vada devitalizzato. Ecco perché è quanto mai indispensabile sottoporsi alle visite periodiche, in modo da intercettare situazioni non avanzate.

Un dente curato, può far male successivamente, anche a distanza di mesi o anni?

Si, è vero. Anche una conservativa ben condotta, può esitare, a distanza di tempo, in un trattamento canalare. Ciò perché comunque il dente subisce una serie di aggressioni, microbiche (carie) e meccaniche (dentista). Inoltre, i materiali dentari possono comunque, anche a una certa distanza di tempo, indurre necrosi della polpa. In genere, una pulpite a distanza, su un dente precedentemente curato, è comunque un evento occasionale che riguarda non più del 5% dei denti curati.

Perché curare il dente cariato e non estrarlo?

Perché il dente svolge importanti funzioni masticatorie ed estetiche, dunque la sua permanenza nel cavo orale si inquadra in una situazione di fisiologia che andrebbe quanto meno mantenuta. Un dente estratto, in genere, va sostituito con un impianto, dunque conservare il dente è fondamentale, e sicuramente costa meno di ogni altra procedura.

Quando un dente deve essere devitalizzato?

Quando una carie è molto profonda, al punto da iniziare a creare dolore spontaneo al paziente, significa che si è già verificata l’invasione batterica a carico del tessuto pulpare, e che il dente deve essere devitalizzato. Inoltre, se un dente inizia a produrre drenaggi purulenti (fistole, ascessi), ciò indica la presenza di una batteriosi canalare, ossia una necrosi completa dei fasci vascolare, con sofferenza apicale. Anche in questo caso il dente deve essere sottoposto a trattamento canalare.

Perché rivestire (incapsulare) il dente devitalizzato?

Il dente devitalizzato risulta particolarmente indebolito sia dal processo carioso che dalle procedure di apertura della camera pulpare e svuotamento canalare. Inoltre, il dente devitalizzato è disidratato, in quanto non più “alimentato” da un fascio vascolo-nervoso. In sostanza, il dente devitalizzato è sempre a rischio di frattura, soprattutto se posizionato nelle zone di masticazione, ossia molari e premolari.

Per tale ragione, in caso di denti devitalizzati soprattutto nei distretti posteriori, dove il carico masticatorio è maggiore, è consigliabile effettuare la ricopertura del dente devitalizzato con corona in ceramica (disilicato di litio) che sarà un ottimo ausilio protettivo per il dente, e consentirà al paziente di svolgere regolarmente gli atti masticatori senza rischiare la frattura e la possibile estrazione del dente trattato endodonticamente.

Prenota un appuntamento

0941 912820

Scrivici una e-mail

info@dottormassimonatale.it

Vieni a Trovarci

Via Consolare Antica, 562/A - Capo d'Orlando (ME)

Conformità

Il sottoscritto Dott. Massimo Natale, dichiara, sotto la propria responsabilità, che il messaggio informativo contenuto nel presente sito è diramato nel pieno rispetto delle linee guida inerenti l'applicazione degli artt. 55, 56 e 57 del Codice di Deontologia Medica

Disclaimer

Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito o forniti via e-mail vanno presi come meri suggerimenti di comportamento e in nessun modo possono sostituire la visita e la diagnosi effettuate presso uno studio dentistico professionale

Orari di Ricevimento

Se hai bisogno di una visita specialistica, puoi contattarci:

Dal Lunedì al Venerdì

dalle ore 09.00 alle ore 19.00